Una vita dedicata al lavoro parte 3 capitolo 7 - Una nuova amicizia - L'ing. Groppo Piero Sembenelli

« Prec
Succ »

 

Dal 1979 ad oggi
Una nuova amicizia – L’ing. Groppo Piero Sembenelli


In quel periodo, tramite il geom. Braito, un vecchio collega della Cogefar, ebbi l’opportunità di conoscere l’Ing. Sembenelli. Fu una bella conoscenza, di una persona preparatissima nel suo campo come progettista di dighe e di altre opere d’ingegneria. Una persona molto umana e molto umile con la quale ho avuto l’onore di collaborare. Il suo staff era composto di giovani e non, molto bravi nel loro campo fra cui l’Ing. Giuseppe Sembenelli e l’Ing. Polettini. Ho potuto trasmettere al gruppo anche un po’ della mia esperienza maturata in anni di lavoro, essendomi stata data l’opportunità di tenere al suo gruppo di lavoro delle presentazioni specifiche su alcuni impianti idroelettrici.
In quel periodo ebbi anche l’opportunità, tramite il mio amico Paolo Morlacchi, di tenere alcune conferenze all’Ordine degli Ingegneri di Milano ed al Politecnico. Qui venne anche l’idea di costruire un sito web ove inserire tutte queste esperienze lavorative ed altre, da mettere a disposizione degli studenti d’ingegneria. Il sito web nel quale siete entrati ha anche questo scopo.
In quegli anni mi fu anche data l’opportunità, da parte del Cenacolo dei Poeti di Monza e Brianza, di fare delle presentazioni sui miei viaggi. Ne feci una sul viaggio negli Stati Uniti, una sul parco nazionale del Luangwa in Zambia, un’altra su Cipro, un’altra ancora sulla Cina e collaborai per fare delle presentazioni da parte di mia sorella Maria sulla musica, su Mozart, sulle donne, utilizzando delle bellissime diapositive del famoso fotografo spagnolo, Francisco Gonzales, stupende musiche di vari autori e passi di mistica di vari pensatori e poeti. Una di queste ve la ripropongo in Power point ciccando qui. Maria Grazia Robiati.
Nello stesso periodo, ho potuto anche seguire da vicino la costruzione della quarta corsia Milano Bergamo dove ebbi il piacere di conoscere alcuni cari amici, di cui serbo un ottimo ricordo; fra questi l’Ing. Sertori, l’Ing. Grosina, l’Ing. Cantier, l’Ing. Zilli, l’Ing. Paolo Morlacchi, l’Ing. Manuel Sarrizzu, il Geom.Paolo Zenzi, il Geom Luigi Impollonia, il Geom. Carlo Burri, il Geom. Beltramini.

 

 

Immagine   Immagine2
Uno dei 42 cavalcavia costruiti dalla società Autostrade durante la realizzazione 
della 4° corsia fra
 Milano e Bergamo. Le luci erano notevoli senza pila dentrale,
acciao Corten. Le travi venivano varate
 in una notte dall 10 alle 5 con chiusura
del traffico di solito al sabato notte
Immagine3
Ponte ferroviario a Stezzano della ferrovia Bergamo 
Treviglio che attraversa l’Autostrada

 

Immagine4   Immagine5
Raddoppio ponte ferroviario sul fiume Adda a Trezzo

 

Colsi l’occasione per scrivere un piccolo trattato delle opere d’ingegneria realizzate nell’area di Trezzo dal tempo dei Romani.

« Prec
Succ »