Paesi dove ho lavorato - Panama 1

Devo dire che proprio a Panama non ho mai lavorato, ma sono sempre rimasto affascinato dal Canale che mi ha fatto fare molte ricerche sulla storia della sua costruzione.

L’opera più grande fatta al mondo che non poteva che affascinare uno come me che si é sempre interessato come un innamorato delle grandi opere d’ingegneria.

Fra il resto l’Ing. Sembenelli di Milano, che io stimo moltissimo, sta studiando in collaborazione con altri 6 gruppi d’ingegneria il nuovo progetto per la gara Design and Build per un consorzio d’imprese nel quale vi è dentro anche l’Impregilo di Sesto San Giovanni per la quale ho lavorato, dirigendo la costruzione della centrale idroelettrica del Kali Gandaki “A” in Nepal alla fine degli anni 90. Il canale esistente porta navi da circa 75,000 tonnellate mentre il nuovo che dovrebbe venir pronto per il 2014, nel centenario della inaugurazione del primo canale, porterà navi da 250,000 ton come si vede in questa monografia che vi allego qui sotto.

Facendo delle ricerche di libri antichi in Inghilterra ho trovato un bellissimo libro di Joseph Pennels, un artista che andò a Panama per seguire i lavori di costruzione di cui fece dei disegni che ha pubblicato con un pò di storia delle varie immagini. È impressionante vedere come si costruiva all’epoca. Scavatori a vapore, smarino del materiale di scavo con i treni, una diga fatta pompando slurries, e molte altre complicazioni. Anche realizzando tale opera oggi con i nuovi mezzi e tecnologie sarebbe una cosa impressionante.

Vi allego anche una breve storia che ho scritto sul canale da quando cominciò la prima avventura francese con Lesseps che costruì il canale di Suez, i fallimenti, il subentro di Eiffel, quello della Torre di Parigi, e poi la vendita del pacchetto azionario agli americani e via di seguito.

Come indicato all’entrata del sito, faccio un omaggio del libro in forma digitale PDF a tutti gli amanti dell’Ingegneria e costruzioni.